Influenza 2018, arriva il picco: ecco come difendersi

Sempre più italiani a letto con febbre, virus e raffreddore. I consigli per prevenire l’influenza.

Anche voi a letto con febbre e influenza? Niente paura, stiamo assistendo a un vero e proprio periodo endemico. Tra dicembre e gennaio infatti i dati emessi dall’Istituto superiore di Sanità e dal Ministero della Salute parlano chiaro: circa 270mila sono le persone coinvolte per un’incidenza di 4,47 ogni 1.000 abitanti. Ad avere la peggio sono i bambini, in particolare dai 0 ai 5 anni, i più colpiti da questo aumento di casi di influenza con un’incidenza di 12,68 su 1.000 mentre tra i 5 e i 14 anni si registra un 7,19 su 1.000. Si tratta soprattutto di tosse, raffreddore, virus influenzati, febbre e altre patologie correlate.

Dalla raccolta dati, effettuata grazie alla collaborazione di pediatri, Asl e Regioni, si evince come il 2018 sia iniziato sotto il segno dell’influenza. Questo tipo di ricerche sono molto importanti in quanto studiano i casi di sindrome influenzale in modo da poterne stimare l’incidenza settimanale e decretarne così inizio, durate e intensità. Le regioni più “influenzate” sono Piemonte, Val d’Aosta, Trentino Alto Adige, Toscana, Marche, Puglia, Lazio, Calabria e Basilicata.

A stare meglio sono invece coloro che rientrano nella fascia adulta, ovvero tra i 15 e i 64 anni con un’incidenza di 4,09, e gli over 65, di cui si ammala solo 1,99 ogni 1.000. Secondo gli epidemiologi quella a cavallo del 2017-2018 è una delle peggiori influenze degli ultimi decenni, ha toccato quasi tutto il Pianeta e ora starebbe arrivando in Europa.

Per evitare di arrendersi all’influenza l’unico metodo è la prevenzione: se vi sentite poco bene non uscite, inoltre cercate di lavarvi sempre le mani e copritevi la bocca con un fazzoletto quando tossite o starnutite. Un ottimo metodo è quello di rafforzare il sistema immunitario: provate ad esempio con piante medicamentose come l’echinacea, il succo di aloe vera, il fungo reishi, la rosa canina e l’eleuterococco. Inserite poi nella vostra dieta cibi antibatterici e antivirali come cipolla e l’aglio, la curcuma, lo zenzero, il limone, la cannella, i chiodi di garofano e il pepe di Cayenna. Rinforzate anche il vostro intestino con integratori probiotici e cibi prebiotici.


Stili di Vita, Trattamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Scopri l'offerta

I migliori centri benessere presso le più selezionate beauty farm, Hotel Spa e terme ti aspettano. Benessereviaggi ti offre splendidi soggiorni di relax e comfort nelle più belle località d'Italia.